Generale & News

BOINC: ecco tutti i progetti disponibili

Avendo recentemente parlato del fantastico progetto BOINC, vi presentiamo, al momento, tutti i progetti disponibili da poter collegare ed elaborare con BOINC Manager. Per ognuno troverete il Campo di ricerca, l’Attach (link da inserire eventualmente nel client per collegarsi al progetto scelto) e la Descrizione.

Progetti di Fisica, Chimica, Astronomia 

Cosmology@home

Campo: Astronomia
Descrizione: Lo scopo del progetto è quello di individuare un modello che descriva nel miglior modo possibile le caratteristiche dell’Universo. A partire da una serie ben definita di parametri iniziali, l’applicazione è in grado di simulare, con milioni di modelli predittivi diversi, l’evoluzione dell’Universo dal Big Bang ad oggi. I risultati dell’elaborazione vengono poi confrontati con i dati sperimentali delle osservazioni scientifiche, alla ricerca della migliore accoppiata modello-dati di partenza.

eOn: Long Timescale Dynamics

Campo: Fisica e Chimica
Attach: http://eon.ices.utexas.edu/eon2/
Descrizione: Un problema comune nella chimica teorica, nella fisica della materia condensata e nella scienza dei materiali è il calcolo dell’evoluzione temporale nei sistemi su scala atomica, dove, per esempio, avvegono reazioni chimiche e/o diffusioni. Generalmente, gli eventi di nostro interesse sono abbastanza rari (diversi ordini di grandezza inferiori ai movimenti vibrazionali degli atomi) e quindi simulazioni dirette, tracciamento di ogni movimento degli atomi, avrebbero utilizzato migliaia di anni di calcoli sui più veloci computer presenti al giorno d’oggi prima che un singolo evento che ci aspettiamo possa accadere; da qui il nome eone, che è un indefinito lungo periodo di tempo.

Il gruppo di ricerca è interessato al calcolo della dinamica dei sistemi di lungo periodo. Abbiamo implementato un metodo per fare questo attraverso il calcolo distribuito dove un server spedisce piccoli pacchetti dati per il calcolo ai client. Così, invece di svolgere tutto il calcolo su un singolo processore, questo viene eseguito su diversi computer nel mondo. Dopo aver finito il suo calcolo, ogni client spedisce i propri risultati al server, il quale sommerà i risultati e spedirà ulteriore lavoro.

Hydrogen@home

Campo: Fisica
Attach: http://hydrogenathome.org/
Descrizione: Hydrogen@home è un progetto di ricerca che utilizza i computer connessi a Internet per fare ricerca nella produzione di idrogeno. E’ un progetto emergente di BOINC e ha bisogno di volontari.

Leiden Classical

Campo: Fisica e Chimica
Descrizione:  Lo scopo del progetto Leiden Classical è la creazione di una rete di PC da sfruttare per risolvere problemi di dinamica classica che richiedono notevoli potenze di calcolo per poter essere simulati. Questa rete può essere usata sia da scienziati che da studenti che non hanno accesso a supercomputer o altre reti di computer. Possono usare questa rete anche gli stessi partecipanti (qualora il loro progetto abbia una valenza rilevante). Leiden Classical è indicato per le simulazioni fisico/meccaniche dinamiche, dall’interazione delle molecole a quelle dei pianeti.

LHC@home

Campo: Fisica
Descrizione: LHC@Home è un progetto del CERN (Conseil Européen pour la Recherche Nucléaire, Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare). LHC sta per Large Hadron Collider, che è il più grande e potente acceleratore di particelle mai costruito. Questo progetto aiuta a migliorare la struttura e la ricerca dell’LHC, simulando il viaggio delle particelle attraverso il tunnel lungo 27 Km. Con l’aiuto delle informazioni calcolate gli addetti che controllano l’acceleratore possono calibrare i magneti superconduttori per fare sì che i fasci di particelle che si muovono all’interno dell’LHC restino sotto controllo e non causino danni alla struttura stessa.

Einstein@home

CampoAstronomia, Fisica
Descrizione: Secondo Albert Einstein, noi viviamo in un universo pieno di onde gravitazionali. Egli suggerì che i movimenti degli oggetti pesanti, come i buchi neri e le stelle dense (come le pulsar), creano onde che deformano lo spazio e il tempo. Queste onde, tuttavia, sono molto difficili da rilevare. Per questo motivo Einstein@home usa le capacità di calcolo dei computer donate dai volontari di tutto il mondo per elaborare i dati provenienti dai rilevatori di onde gravitazionali. La rilevazione di queste onde permetterebbe di confermare la correttezza della teoria di Einstein e di progredire enormemente nella conoscenza che abbiamo dell’Universo.

Magnetism@home

Campo: Fisica
Attach: http://www.fti.dn.ua/magnetism/
Descrizione: Magnetism@home è un progetto di ricerca che utilizza i computer collegati ad Internet per esplorare l’equilibrio, il metastabile e i transitori dei modelli di magnetizzazione (in primo luogo negli elementi magnetici su scala nanometrica e le loro matrici, ma in seguito altri sistemi potranno essere considerati).

Milkyway@Home

Campo: Astronomia
Descrizione: Lo scopo di Milkyway@Home è quello di utilizzare la piattaforma BOINC e i suoi volontari per creare un accurato modello tridimensionale della Via Lattea sfruttando i dati dello Sloan Digital Sky Survey. Nel campo della scienza computerizzata il progetto esegue ricerche su differenti metodi di ottimizzazione che sappiano adattarsi alla natura eterogenea e asincrona del calcolo distribuito via internet; si studiano soprattutto algoritmi di calcolo genetici. Nel campo dell’astroinformatica Milkyway@Home vuole generare un modello tridimensionale della Galassia Nana Ellittica del Saggitario che dovrebbe dare informazioni su come la Via Lattea si sia formata.

Orbit@home

Campo: Astronomia
Attach: http://orbit.psi.edu/oah/
Descrizione: Lo scopo di orbit@home è applicare il calcolo distribuito allo studio delle dinamiche del sistema solare. Il calcolo distribuito fornisce un’impareggiabile quantità di potenza di calcolo, rendendo possibile raggiungere nuovi livelli di ricerca in termini di dettagli e accuratezza. Sono molti i problemi aperti che ci proponiamo di studiare con orbit@home. In primo luogo, ci focalizzeremo su sulla ricerca dei near-earth asteroids (NEA, asteroidi vicino alla Terra), concentrandoci sulle aree seguenti:

  • strategie di ricerca NEA: stiamo studiando una strategia di ricerca che massimizza il volume occupato dagli elementi orbitali dei NEA; questa implementazione richiede la disponibilità di una notevole quantità di potenza computazionale, rendendo l’approccio del calcolo distribuito il candidato perfetto.
  • monitoraggio degli NEA a rischio impatto: studieremo l’applicabilità ed i vantaggi dell’uso del calcolo distribuito per il monitoraggio degli NEA a rischio impatto; rispetto ai sistemi standard di monitoraggio, l’approccio del calcolo distruibuito offre una migliore scalabilità, reattività e accuratezza.

QMC@home

Campo: Fisica e chimica
Descrizione: Il progetto QMC@home (Quantum Monte Carlo) della facoltà Chimica Organica Teorica dell’Università di Münster in Germania è una applicazione alla chimica della Meccanica quantistica. Essendo quest’ultima una teoria molto complessa, i calcoli necessari per una sua applicazione pratica che non sia limitata a casi molto semplici, sono di un ordine di grandezza improponibile; d’altro canto le applicazioni pratiche spesso non necessitano della maggiore precisione possibile nella previsione di un fenomeno ma è sufficiente ricercare configurazioni promettenti che possano essere verificate attraverso sperimentazione diretta. La chimica quantistica ha come obiettivo la descrizione del comportamento elettronico degli atomi e delle molecole in relazione alla loro reattività e fonda i suoi presupposti sulla meccanica quantistica, condividendone quindi l’improponibilità in termini di calcolo per casi non banali.

Seti@home

Campo: Astronomia
Attach: http://setiathome.berkeley.edu/
Descrizione: Seti@Home è il primo progetto che ha utilizzato il calcolo distribuito su larga scala. Nato nel 1999 all’Università di Berkeley, da allora ha registrato quasi due milioni di anni di tempo di elaborazione complessivo. Con oltre 5 milioni di utenti in tutto il mondo, il progetto è attualmente l’esempio di maggior successo di elaborazione distribuita. Lo scopo di SETI@home è quello di analizzare i dati provenienti da radiotelescopi, quali quello di Arecibo, alla ricerca di pattern regolari che possano ritenersi prodotti da fonti artificiali invece che naturali e che indicherebbero l’esistenza di altre forme di vita intelligenti. Dal 15 Dicembre 2005 SETI@home è stato completamente trasferito sulla piattaforma BOINC e nel 2008 ha sviluppato un nuovo tipo di tecnica per la ricerca di radio-impulsi dell’ordine del microsecondo; nasce l’applicazione Astropulse.

Spinhenge@home

Campo: Fisica
Descrizione: In fisica, lo spin (trottola in inglese) è il momento angolare intrinseco di un corpo e rappresenta, in modo molto semplificato, il moto di rotazione di un corpo intorno a un proprio asse. In tutte le nazioni fortemente industrializzate la nanotecnologia è vista come la ricerca chiave del 21° secolo: sono attese innovazioni specialmente nel campo dell’elettronica del futuro. La nanotecnologia si basa sulla possibilità di controllare la materia a livello atomico. Sebbene in generale il concetto sia ancora soltanto un sogno, alcuni processi hanno raggiunto un grado di qualità tale da permettere, praticamente senza alcuna limitazione e con sorprendente sistematicità, la creazione di qualsiasi molecola magnetica nel campo dell’ingegneria chimica.

uFluids@home

Campo: Biologia e medicina
Descrizione: La lettera greca “µ” è il simbolo di micro che rappresenta il milionesimo di metro ovvero 10^(-6). Lo scopo del progetto è la simulazione del comportamento e della stabilità dei fluidi a 2 fasi in condizioni di microgravità e microfluidità. Il fine di questa simulazione è la creazione di dispositivi ottimizzati per la gestione del propellente per satelliti ed inoltre riuscire a indirizzare meglio un fluido all’interno di un microcanale o di un MEMS , ovvero microsistemi elettromeccanici (tipo micropompe). Nel primo caso pensate a quando invece di portare propellente solido al motore, la pompa (di benzina) portasse del gas, per una errata gestione dello stesso: sarebbe molto pericoloso!

Progetti di Biologia e Medicina

Docking@home

Campo: Biologia e Medicina
Descrizione: Docking@home è un progetto di ricerca medica il cui scopo è lo sviluppo di nuovi farmaci per malattie come l’HIV. Docking@home è nato dalla collaborazione fra l’Università del Delaware, lo Scripps Research Institute e l’Università della California – Berkeley. È parte del DAPLDS (Dynamically Adaptive Protein-Ligand Docking System project) ed è supportato dalla National Science Foundation. Lo scopo di Docking@home è quello di cercare dei ligandi che interagiscano con i siti attivi degli enzimi o con le tasche idrofobiche delle proteine.

Dna@home

Campo: Biologia e Medicina
Attach: http://dnahome.cs.rpi.edu/dna/
Descrizione: L’obiettivo di DNA@Home è scoprire ciò che regola i geni nel DNA. Avete mai notato che le cellule della pelle sono diverse ad esempio dalle cellule muscolari o dalle cellule ossee, sebbene ogni cellula del vostro corpo ha in se tutti i geni del suo DNA? Questo accade perché non tutti i geni sono “attivi” tutto il tempo. A seconda del tipo di cellula e quello che la cellula sta cercando di fare in un certo momento, solo un sottoinsieme dei geni vengono utilizzati mentre il resto è “spento”. DNA@home sfrutta algoritmi statistici per cercare la chiave che regola questo differente comportamento dei geni, utilizzando il lavoro dei computer dei volontari.

DrugDiscovery@home

Campo: Biologia e Medicina
Descrizione: DrugDiscovery@home è un progetto di ricerca che utilizza computer connessi a Internet per modellare il comportamento dei composti principali che potrebbero essere sviluppati in nuovi farmaci.

GPUGRID

Campo: Biologia e medicina
Descrizione: Lo scopo del progetto, creato e coordinato tra gli altri dagli italianissimi ricercatori Gianni De Fabritiis e Giovanni Giupponi, attivi presso i centri di ricerca dell’università Pompeu Fabra di Barcellona, è di mettere a disposizione dei ricercatori un potente mezzo per effettuare simulazioni di dinamica molecolare (MD); un metodo che permette, ad esempio, lo studio delle dinamiche delle proteine nel loro ambiente. E’ usato nelle accademie e dalle industrie farmaceutiche per un gran numero di applicazioni, incluso lo sviluppo di nuovi farmaci, per il test dei farmaci ed in genere per studiare la funzione delle proteine.

malariacontrol.net@home

Campo: Biologia e medicina
Descrizione: La malaria è una malattia potenzialmente mortale; è un’infezione causata da parassiti e trasmessa dalle zanzare. E’ molto frequente nelle regioni calde e paludose: si pensi che ogni anno vengono infettate in tutto il mondo almeno 500 milioni di persone di cui più di un milione muore (soprattutto bambini africani). La simulazione delle dinamiche della trasmissione e degli effetti dell’infezione sono un valido strumento per il controllo della malaria. I modelli teorici possono anche essere utilizzati per determinare le strategie ottimali per la prevenzione (distribuzione di reti antizanzare o vaccini in fase di sviluppo).

Poem@home

Campo: Biologia e medicina
Descrizione: POEM@HOME è un progetto puramente accademico e no-profit che vuole migliorare la nostra comprensione delle strutture e delle funzioni biomolecolari. Tutti i risultati significativi di POEM@HOME saranno pubblicati su una rivista internazionale con un giusto riconoscimento ai volontari partecipanti al progetto.

RnaWorld@home

Campo: Biologia e Medicina
Attach: http://www.rnaworld.de/rnaworld/
Descrizione: RNA World è un supercomputer distribuito che utilizza i computer connessi ad Internet per progredire nella ricerca sul RNA. Questo sistema è dedicato ad identificare, analizzare, progettare e predire la struttura delle molecole di RNA sulla base di un affidabile software bioinformatico capace di elevate performance ed alta produttività.

Rosetta@home

Campo: Biologia e medicina
Descrizione: Rosetta@home è un progetto che si occupa di prevedere la struttura tridimensionale delle proteine e le interazioni tra di esse. Lo studio di queste caratteristiche potrebbe portare alla scoperta di cure per alcune delle più diffuse malattie. Le proteine infatti sono i mattoni alla base di tutte le funzioni cellulari ed ognuna ha una funzione diversa data dalla sua struttura che, a sua volta, è data dagli amminoacidi che la compongono. Quindi, conoscere la struttura equivale a conoscere le funzioni. Aumentando la conoscenza in questo campo, i ricercatori saranno in futuro in grado di dire quali proteine potrebbero essere utili per la cura di varie malattie (come AIDS; Cancro, Malaria o Morbo d’Alzheimer) e persino di modellarne di nuove quando necessario.

Simap@home

Campo: Biologia e medicina
Descrizione: Lo scopo del progetto è quello di creare un database pubblico di somiglianze proteiche. Il confronto fra sequenze proteiche è infatti il più potente strumento della biologia computazionale per caratterizzare una proteina. I domini proteici si sono spesso mantenuti quasi invariati durante l’evoluzione. Scoprire che una proteina X ha una sequenza simile ad un’altra di cui si conosce già la funzione ci può dare indicazioni sulla funzione della proteina in esame. Il database SIMAP contiene circa tutte le sequenze proteiche attualmente pubblicate ed è continuamente aggiornato. Però ogni giorno vengono sequenziate nuove proteine e lo sforzo computazionale per tenere SIMAP aggiornato cresce costantemente. Elaborando i dati di SIMAP sui nostri PC permettiamo il suo costante aggiornamento.

Superlink@Technion

CampoBiologia e medicina
Descrizione: Superlink@Technion aiuta i genetisti di tutto il mondo a trovare i geni che provocano alcune malattie come il diabete, l’ipertensione (alta pressione sanguigna), il cancro, la schizzofrenia e molte altre.

The Lattice Project

Campo: Biologia
Descrizione progetto: Progetto di calcolo distribuito al servizio della ricerca biologica. Supporta ricerche sugli amminoacidi e sulla comparazione di sequenze proteiche.

Progetti di studio del Clima e della Terra

Climateprediction.net

Campo: Climatologia
Descrizione: Climate Prediction (CPDN.net) è un progetto di calcolo che sfrutta i tempi morti del nostro processore per studiare l’evoluzione del clima terrestre. Ripetendo simulazioni climatiche migliaia di volte sui computers di tutto il mondo, gli sviluppatori avranno la possibilità di capire se e quanto gli attuali modelli climatici siano sensibili a scostamenti minimi di variabili come ad esempio la concentrazione di biossido di carbonio in atmosfera. Mettendo a disposizione i vostri PC per questo progetto, aiuterete a prevedere la possibile evoluzione del clima del nostro pianeta nel prossimo secolo.

Quake Catcher Network

Campo: Sismologia
Descrizione: QCN, quale progetto di calcolo distribuito, utilizza i cicli idle dei PC e i sensori MEMS per aumentare il numero di stazioni sismiche; questo potrà a breve fornire rilevamenti su terremoti di media ed elevata intensità in modo più rapido, più accurato e con una migliore caratterizzazione di quello che si riesce ad ottenere ora dalla rete tradizionale.

Progetti di Matematica

ABC@home

Campo: Matematica
Descrizione: ABC@home è un progetto di calcolo distribuito che si occupa della ricerca di “triplette abc”. Queste “triplette abc” sono date da numeri interi positivi a, b, c tali che:
a+b=c
a, b, c non hanno nessun divisore comune
c > rad(a,b,c) (dove con rad si indica il radicale di (a,b,c))
La congettura ABC dice che ci sono solo un numero finito di triplette a, b, c tali che log(c) / log (rad (a,b,c)) > h con h numero reale > 1.

Collatz Conjecture

Campo: Matematica
Descrizione: Collatz Conjecture è un progetto di ricerca matematico che ha come scopo testare la congettura di Collatz, conosciuta anche con il nome di 3x+1 o HOTPO (half or triple plus one). La base è a Wood Dale, Illinois, USA e il progetto sostanzialmente continua il lavoro del suo predecessore 3x+1@home chiuso nel 2008 con la pubblicazione dei risultati ottenuti.

DistributedDataMining Project

Campo: Matematica
Attach:  http://www.distributeddatamining.org/distributeddatamining/
Descrizione: DistributedDataMining (dDM) è il nome di un progetto di ricerca che utilizza i computer connessi ad Internet per effettuare ricerche nei vari campi di Analisi dei dati e Machine Learning (apprendimento automatico).Tutte le applicazioni di dDM utilizzano il framework open source RapidMiner. Questa suite di estrazione dati (sviluppata presso l’Università di Dortmund) fornisce vari metodi di machine learning (apprendimento automatico) che hanno come scopo l’analisi dei dati. Il framework RapidMinder fornisce un comodo plug-in che permette di aggiungere facilmente nuovi algoritmi sviluppati. Questa flessibilità e la potenza di elaborazione di BOINC è una base ideale per i progetti scientifici distribuiti di Data Mining.

NFS@home

Campo: Matematica
Attach: http://escatter11.fullerton.edu/nfs/
Descrizione: NFS@Home è un progetto di ricerca che utilizza i computer connessi ad Internet per fattorizzare numeri interi di grandi dimensioni.

Primaboinca@home 

Campo: Matematica
Attach: http://www.primaboinca.com/
Descrizione: PRIMABOINCA è un progetto di ricerca che utilizza i computer connessi ad Internet per cercare un controesempio ad alcune congetture. Questo progetto si occupa di due ipotesi della teoria dei numeri. Entrambe sono congetture per l’identificazione dei numeri primi. La prima congettura (Congettura di Agrawal) è stata la base per la formulazione del primo algoritmo deterministico in tempo polinomiale. La seconda congettura (Congettura di Popovych) aggiunge un ulteriore condizione alla congettura di Agrawals e quindi rafforza logicamente la congettura.

Primegrid@home

Campo: Matematica
Attach: http://www.primegrid.com/
Descrizione: I numeri primi sono di grande interesse per i matematici per tante ragioni: ad esempio giocano un ruolo centrale nei sistemi crittografici usati per la sicurezza dei computers. Attraverso lo studio dei numeri primi sarà nota la quantità di lavoro necessaria per decifrare un codice crittografato e così sarà possibile valutare se gli attuali sistemi di sicurezza sono sufficientemente affidabili. PrimeGrid è un progetto “contenitore”. Sotto il suo mantello si nascondono vari sottoprogetti tutti accomunati da un denominatore comune: la ricerca sui numeri primi.

Progetti di Scienze Cognitive

Freehal@home

Campo: Scienze Cognitive
Attach: http://www.freehal.net/freehal_at_home/
Descrizione: FreeHAL è un simulatore di conversazione con auto-apprendimento che utilizza reti semantiche per organizzare la sua conoscenza. FreeHAL utilizza una rete semantica, gli stemmers, un database di parti di discorso, l’analisi grammaticale, i modelli di Markov , al fine di imitare il più possibile il comportamento umano nelle conversazioni. La versione online e quella da scaricare supportano la sintesi della conversazione. Attraverso la comunicazione (tramite tastiera) il programma migliora il suo database di conoscenze. Supporta le lingue tedesco e inglese. Il sottoprogetto FreeHAL@home è un progetto BOINC che serve a generare e convertire i database per FreeHAL. Si è pensato a BOINC perchè queste operazioni son piuttosto laboriose e lunghe ma per fortuna possono essere portate avanti da molti PC indipendenti.

Progetti Multidisciplinari

Ibercivis

Campo: Multidisciplinare
Attach: http://registro.ibercivis.es/ 
Descrizione: Ibercivis è un progetto multidisciplinare nato in Spagna che, dopo una prima fase di “lancio”, si è attualmente esteso a collaborazioni con centri di ricerca portoghesi e sudamericani. Si tratta principalmente di investigazioni nei campi della fisica e della chimica; attualmente, solo uno dei progetti si occupa di ricerca medica. Fra le numerosissime autorità e università che sostengono il progetto vale la pena nominare: l’Istituto di Biocomputazione e Fisica di Sistemi Complessi (Università di Saragozza), il Congresso Superiore per la Ricerca Scientifica, il Centro per la Ricerca Energetica Ambientale e Tecnologica, il Ministero Spagnolo per la Scienza e l’Innovazione, il Governo dell’Aragona, il Politecnico di Valencia, le Università di Zaragoza, Madrid e dell’Extremadura, oltre a numerosi altri centri di ricerca, società private, associazioni e comunità locali spagnole.

Sztaki Desktop Grid

Campo: Multidisciplinare
Attach: http://szdg.lpds.sztaki.hu/szdg/
Descrizione: Wrapper per progetti di ricerca ungheresi. Attualmente lavora su un progetto matematico BINSYS (alla ricerca di sistemi binari ad 11 dimensioni) e su uno fisico UC-Explorer (ricerca di classi universali in sistemi non in equilibrio).

Yoyo@home

Campo: Matematica, Biologia, Fisica
Attach: http://www.rechenkraft.net/yoyo/
Descrizione: Yoyo@home è un wrapper cioè una sorta di contenitore di sotto-progetti minori, nel campo della matematica, della fisica e dell’evoluzione genetica. Rechenkraft.net, un’associazione no-profit tedesca che conta attualmente una cinquantina di membri, nasce nel 2004 con lo scopo di supportare e diffondere il calcolo distribuito in tutte le sue varianti. Una delle loro più importanti iniziative è stata quella di sviluppare una piattaforma BOINC attraverso cui supportare progetti di DC con poca disponibilità di risorse.

Progetti vari

Aqua@home

Campo: Altri
Attach: http://aqua.dwavesys.com/
Descrizione: D-Wave AQUA (Adiabatic Quantum Algorithms) è un progetto di ricerca il cui obiettivo è quello di prevedere le prestazioni dei computer quantistici superconduttori adiabatici su una varietà di problemi complessi che derivano diversi settori che vanno dalla scienza dei materiali a quelli dell’apprendimento automatico. AQUA@home utilizza computer connessi a Internet per progettare e analizzare algoritmi di calcolo quantistico, utilizzando la tecnica Quantum Monte Carlo.

Sono presenti link non funzionanti nell'articolo? Segnalalo tramite commento oppure mandaci un Email a Info@desktopsolution.org

Hai bisogno di aiuto? Scrivi il tuo problema sul nostro Forum, i nostri moderatori ti aiuteranno.

Perché sul Forum? - Perché è più facile da gestire molte richieste di aiuto.
Grazie della collaborazione

Informazioni sull'autore

LucaH2

CEO e Fondatore di questo blog, sono un perito industriale capo-tecnico specializzazione Chimica, ma amo la tecnologia. Sono un appassionato di tutte le novità tecnologiche, con abbastanza esperienza sui sistemi di rete, hardware e software.

Oltre alla tecnologia un’altra grande passione sono le auto e le competizioni, ho abbastanza esperienza nella realizzazione e progettazione di vetture monoposto e biposto.

Categorie

Commenti Recenti