Windows

Fu Steve Ballmer a scrivere la schermata blu della morte [BSOD] di Windows

Salve community, un post dello sviluppatore Microsoft Raymond Chen ci rivela che a scriverne il testo, della schermata blu della morte di Windows, fu Steve Ballmer, l’ex-CEO della società. Ballmer, prestando una visita alla divisione Windows di Microsoft, non trovò efficaci le parole utilizzate in quella che sarebbe diventata la schermata più odiata dagli utenti PC.

“È carina, ma non mi piace il testo del messaggio. Non mi convince appieno”

Ballmer fu sfidato in quella occasione a trovare una frase migliore e così fece, scandagliando il testo parola per parola ed inviando i risultati via email dopo alcuni giorni. Di seguito riportiamo la schermata, e il suo testo, ormai diventata nella piattaforma Windows.

Blue-Screen-Of-Death

La schermata blu è stata introdotta su Windows 3.1 per segnalare un crash del sistema. Sulla schermata blu si parla ancora oggi, e lo stesso Bill Gates ha ammesso che la scelta di usare i tasti ctrl+alt+canc per forzare il riavvio è stata un errore. Ma la colpa in questo caso è stata di IBM che si è rifiutata di introdurre un tasto singolo sulla tastiera per il riavvio del sistema.

Buffa storia… Che ne pensate?

Sono presenti link non funzionanti nell'articolo? Segnalalo tramite commento, grazie della collaborazione

Informazioni sull'autore

LucaH2

CEO e Fondatore di questo blog, sono un perito industriale capo-tecnico specializzazione Chimica, ma amo la tecnologia. Sono un appassionato di tutte le novità tecnologiche, con abbastanza esperienza sui sistemi di rete, hardware e software.

Oltre alla tecnologia un’altra grande passione sono le auto e le competizioni, ho abbastanza esperienza nella realizzazione e progettazione di vetture monoposto e biposto.

Categorie

Commenti Recenti