Facebook Generale & News Google Twitter

Google, WhatsApp, Facebook e Twitter appoggiano Apple nella battaglia a favore della crittografia digitale

Salve community, diversi giganti dell’informatica hanno comunicato che appoggiano Apple in favore della crittografia e della privacy. Tim Cook è riuscito a creare un forte dibattito importantissimo che avrà un seguito nei prossimi giorni. Per prima Google ed ora anche WhatsApp, Facebook e Twitter sono scese in campo spalleggiando il CEO di Apple nella guerra alla crittografia digitale.

Sundar Pichai, CEO di Google:

Produciamo sistemi affidabili per mantenere le vostre informazioni al sicuro e diamo alle forze dell’ordine l’accesso ai dati basandoci su ordini legali validi. Ma questo è totalmente diverso da chiedere alle compagnie di effettuare un vero e proprio hack sui dispositivi degli utenti e sui loro dati. Forzando le compagnie ad effettuare un hack si potrebbe compromettere la privacy dell’utente.

Facebook:

Continueremo a combattere aggressivamente contro le richieste di indebolimento della sicurezza dei sistemi informatici. Condanniamo il terrorismo e abbiamo totale solidarietà verso le vittime del terrore. Chi cerca di promuovere o pianificare atti terroristici non ha posto nei nostri servizi. E apprezziamo anche le difficoltà e il lavoro indispensabile delle forze dell’ordine per mantenere al sicuro le persone. Tuttavia, continueremo a combattere in maniera aggressiva contro le richieste che ricevono le compagnie circa l’indebolimento dei sistemi di sicurezza adottati. Queste richieste creerebbero un precedente terribile e ostacolerebbero gli sforzi delle compagnie per mettere al sicuro i propri prodotti.

Jack Dorsey, CEO di Twitter:

Siamo con Tim Cook e Apple (e lo ringraziamo per la sua presa di posizione)

Queste decisioni dei colossi della tecnologia sono pienamente sostenute dagli utenti, tuttavia bisogna anche considerare le richieste dei legislatori e della politica statunitense. Visto che ci sono attualmente 175 iPhone coinvolti in casi criminali che non possono essere sbloccati. Anche noi ci schiariamo a favore della crittografia e della privacy, perché il contrario significherebbe la fine della libertà personale e d’espressione. Voi cosa ne pensate?

Fonte

Sono presenti link non funzionanti nell'articolo? Segnalalo tramite commento oppure mandaci un Email a Info@desktopsolution.org

Hai bisogno di aiuto? Scrivi il tuo problema sul nostro Forum, i nostri moderatori ti aiuteranno.

Perché sul Forum? - Perché è più facile da gestire molte richieste di aiuto.
Grazie della collaborazione

Informazioni sull'autore

LucaH2

CEO e Fondatore di questo blog, sono un perito industriale capo-tecnico specializzazione Chimica, ma amo la tecnologia. Sono un appassionato di tutte le novità tecnologiche, con abbastanza esperienza sui sistemi di rete, hardware e software.

Oltre alla tecnologia un’altra grande passione sono le auto e le competizioni, ho abbastanza esperienza nella realizzazione e progettazione di vetture monoposto e biposto.

Categorie

Commenti Recenti