Guide

[Guida] Calibrare batteria portatile [Notebook][Tablet][eBook]

portatili

Salve community, i dispositivi mobile che possiedono una batteria sono un pò come le auto, se non ve ne prendete cura, rischiano di perdere “grinta” o di cadere letteralmente a pezzi. I portatili, NotebookTableteBook, convertibili, hanno delle batterie e bisogna prendersene cura. Se questo non accade si potrebbe incappare allo spegnimento del dispositivo prima di arrivare allo 0% di carica, nel caso questo accada è necessario effettuare calibrare la batteria.

Come funziona una batteria?

Le batterie sono costruite con tecnologia agli Ioni di Litio, questa tecnologia permette (ahimé, dato che ne esistono davvero di migliori) di avere una maggiore durata della batteria, chiamata tecnicamente capacità, in base alla grandezza vera e propria della batteria stessa. In pratica, più è grande (lunghezza, larghezza o/e profondità) e più riesce a mantenere acceso il dispositivoNon vi sto qui a spiegare tutta la parte chimica del discorso, ma solo quella congruente col titolo di questo articolo, questi ioni di Litio sono disposti su più celle. Ecco un’immagine di esempio:

celle batteria

Si, ma a me cosa interessa il discorso delle celle?

Vi interessa perché, il vostro dispositivo portatile calcola la percentuale di carica residua rimanente tenendo conto solo di una cella, o, perlomeno, di quello che qualche cella gli dice. Se la vostra batteria ha 4 celle e, una di queste si carica del 50%, l’altra del 20%, e le altre due del 80%, il dispositivo vi segnerà valori completamente immaginari e non reali della percentuale di carica della vostra batteria.

Quindi la calibrazione a che serve?

La calibrazione vi permette di caricare tutte le celle alla stessa identica maniera, cosicché il valore di carica che vi segnerà il vostro telefono diventi finalmente reale e corretto.

Roger. Procediamo con la calibrazione!

  • Scaricate il dispositivo a più non posso, fino a quando si spegnerà automaticamente. Provate a riaccenderlo tantissime volte, fino a quando non si accenderà per nulla;
  • Collegarlo al caricabatterie e tenetelo a ricaricare (senza mai accenderlo) fino al 100%;
  • Rimuovere la batteria, se possibile, e lasciarla riposare per 10-15 minuti;
  • Reinserire la batteria, ed accenderlo per verificare la percentuale di carica. Infine ripetere questa procedura nel caso vi siano ancora problemi con l’autonomia o la percentuale di carica.

Fatto, la calibrazione è stata effettuata. Naturalmente è consigliato effettuare la calibrazione una volta al mese, non tutti i giorni. Questo è tutto! Spero di esservi stato d’aiuto, seguiteci sui social per ricevere novità o magari qualche altra guida, saluti lo staff

Sono presenti link non funzionanti nell'articolo? Segnalalo tramite commento oppure mandaci un Email a Info@desktopsolution.org

Hai bisogno di aiuto? Scrivi il tuo problema sul nostro Forum, i nostri moderatori ti aiuteranno.

Perché sul Forum? - Perché è più facile da gestire molte richieste di aiuto.
Grazie della collaborazione

Informazioni sull'autore

LucaH2

CEO e Fondatore di questo blog, sono un perito industriale capo-tecnico specializzazione Chimica, ma amo la tecnologia. Sono un appassionato di tutte le novità tecnologiche, con abbastanza esperienza sui sistemi di rete, hardware e software.

Oltre alla tecnologia un’altra grande passione sono le auto e le competizioni, ho abbastanza esperienza nella realizzazione e progettazione di vetture monoposto e biposto.

Categorie

Commenti Recenti