Android Cubot Guide

[Guida] Come ottenere i permessi di Root su Cubot X15

cubot-x15

Cubot X15, lo smartphone di Cubot produttore cinese che sta aggiustando il tiro, sia in termini di design che di prestazioni. Oggi vedremo come attribuire i permessi di root su questo dispositivo.

Cubot X15 è uno smartphone con un display da 5,5 pollici. Monta un processore Quad-core da 1,3 GHz, 2GB di RAM, e una fotocamera da ben 16 megapixel. Il design ne fa da padrone, Cubot è stata molto brava a trovare questo equilibrio tra prezzo ed estetica. Ma vediamo adesso come procedere con la guida.

A cosa serve il root?

I permessi di root servono ad ottenere l’accesso ai file di sistema, e a modificarli a nostro piacimento, o grazie a delle app, o perché siamo dei programmatori e vogliamo sviluppare determinate funzioni per quello smartphone. Il che rende, da un certo punto di vista, il nostro smartphone più delicato.

Cosa serve?

  • Cubot X15;
  • Un PC Windows;
  • Metodo 1 – Scaricare Kingo Android Root direttamente da QUI;
  • Metodo 2 – Scaricare iRoot direttamente da QUI;
  • Metodo 3 – Scaricare ERoot direttamente da QUI;
  • USB Debugging attivo sullo smartphone.

ATTENZIONE! Ottenere i permessi di root invalida la garanzia, e potrebbe causare problemi di instabilità ai vostri dispositivi. Eseguite questa modifica solo se siete realmente capaci. Desktop Solution NON si ritiene responsabile del potenziale danno che potreste causare ai vostri device.

Come abilitare USB Debug?

Andate su Impostazioni > Info sul telefono > Cliccate 7 volte su Numero di Serie.
Tornate adesso su Impostazioni > Opzioni Sviluppatore> Abilitate Debug USB.

Root

Metodo 1

  1. Scaricate e installate Kingo Android Root sul PC.
  2. Eseguite Kingo come amministratore.
  3. Collegate il device al PC.
  4. Aspettate che Kingo riconosca il vostro dispositivo e procedete cliccando il pulsante ROOT che appare.
  5. Adesso partirà la procedura di root, e il vostro dispositivo si riavvierà.

Metodo 2

  1. Scaricate e installate iRoot sul PC.
  2. Eseguite iRoot come amministratore.
  3. Collegate il device al PC.
  4. Aspettate che iRoot riconosca il vostro dispositivo e procedete cliccando il pulsante ROOT che appare.
  5. Adesso partirà la procedura di root, e il vostro dispositivo si riavvierà.

Metodo 3

  1. Scaricate e installate ERoot sul PC.
  2. Eseguite ERoot come amministratore.
  3. Collegate il device al PC.
  4. Aspettate che ERoot riconosca il vostro dispositivo e procedete cliccando il pulsante ROOT che appare.
  5. Adesso partirà la procedura di root, e il vostro dispositivo si riavvierà.

Se la procedura è andata a buon fine controllate di avere ottenuto realmente i permessi di root scaricando gratuitamente dal Play Store Root Checker. Se invece purtroppo avete riscontrato qualche problema non esitate a commentare, e faremo il possibile per aiutarvi il più tempestivamente possibile.

Sono presenti link non funzionanti nell'articolo? Segnalalo tramite commento oppure mandaci un Email a Info@desktopsolution.org

Hai bisogno di aiuto? Scrivi il tuo problema sul nostro Forum, i nostri moderatori ti aiuteranno.

Perché sul Forum? - Perché è più facile da gestire molte richieste di aiuto.
Grazie della collaborazione

Informazioni sull'autore

Crazy-J

Sono un Perito Chimico Capotecnico Industriale, e studente a Scienze Chimiche. Mi appassiona molto il mondo informatico oltre a quello chimico, e adoro creare e montare video.

Categorie

Commenti Recenti