Android Generale & News

Il capo di Android si dimette: Sundar Pichai sale al comando

Ai vertici Google un cambio inaspettato: Andy Rubin, il capo di Android, si dimette. 50 anni, capo divisione Android e tanta fama per aver dato al sistema operativo mobile più diffuso al mondo una direzione concreta, un sistema che ha avuto modo di far vedere quanto vale e che continua a “governare” nel settore mobile. La notizia l’ha data su Twitter, facendo sapere che comunque rimarrà all’interno del colosso di Mountain View.

Andy Rubin durante una presentazione

Il suo posto sarà preso da Sundar Pichai, il capo dei browser e degli applicativi Android.

Sundar Pichai: ecco il nuovo direttore

Il sistema operativo mobile Open-Source, che può essere quindi modificato liberamente anche da altri sviluppatori (al contrario di iOS, sotto stretto controllo Apple) passa nelle mani di un uomo che ha avuto una grande influenza sul sistema. Tra le altre attività di Google, troviamo una sua prossima espansione a Seattle, con l’obiettivo di ampliare lo spazio server per il Cloud.

Un “nuovo” settore che porta nuovi profitti, in cui Google, anche non essendo stato il primo a proporre, non avrà problemi a diventare e restare il primo, grazie ai suoi numerosissimi e portentosi server.

Sono presenti link non funzionanti nell'articolo? Segnalalo tramite commento, grazie della collaborazione

Informazioni sull'autore

LucaH2

CEO e Fondatore di questo blog, sono un perito industriale capo-tecnico specializzazione Chimica, ma amo la tecnologia. Sono un appassionato di tutte le novità tecnologiche, con abbastanza esperienza sui sistemi di rete, hardware e software.

Oltre alla tecnologia un’altra grande passione sono le auto e le competizioni, ho abbastanza esperienza nella realizzazione e progettazione di vetture monoposto e biposto.

Categorie

Commenti Recenti