Generale & News Linux Sicurezza

KillDisk il ransomware codifica i sistemi Linux

Salve community, i ricercatori di ESET hanno scoperto un nuovo che mette a rischio tantissimi dispositivi ma sopratutto server, visto che è destinato a Linux. Si tratta di un ransomware che codifica il disco ed impedisce l’avvio dei sistemi Linux, chiedendo in cambio un riscatto di 222 Bitcoin, pari a 250 mila dollari

Le chiavi crittografiche non vengono però registrate in alcun modo, e questo crea problemi di decodifica anche qualora venga pagato il riscatto, quindi vi invitiamo a non pagare mai il riscatto, state quindi attendi a cosa si scarica e si installa sui propri dispositivi.. I ricercatori di ESET hanno individuato un modo per il recupero dei dati che sfrutta una falla del processo crittografico, anche se ancora si tratta di un’esperimento, molto probabilmente la soluzione verrà resa pubblica tra non molto.

Fonte

Sono presenti link non funzionanti nell'articolo? Segnalalo tramite commento, grazie della collaborazione

Informazioni sull'autore

LucaH2

CEO e Fondatore di questo blog, sono un perito industriale capo-tecnico specializzazione Chimica, ma amo la tecnologia. Sono un appassionato di tutte le novità tecnologiche, con abbastanza esperienza sui sistemi di rete, hardware e software.

Oltre alla tecnologia un’altra grande passione sono le auto e le competizioni, ho abbastanza esperienza nella realizzazione e progettazione di vetture monoposto e biposto.

Categorie

Commenti Recenti