Cooler Master Corsair Guide HyperX Logitech

[GUIDA] Acquisto Tastiere Meccaniche (TKL) [2018]

Salve community, negli ultimi tempi abbiamo avuto l’opportunità di provare diverse tastiere meccaniche, alcune delle quali sono entrate a far parte delle nostre postazioni ufficiali. Abbiamo quindi deciso di dedicare degli articoli per guidare gli utenti all’acquisto della tastiera meccanica più adatta alle proprie esigenze. Di seguito esamineremo diverse categorie di tastiere specifiche per ogni esigenza d’utente, dalle più compatte e discrete a quelle più complete e programmabili. In questo articolo ci soffermeremo principalmente sui modelli TEN KEY LESS.

Con il termine Ten-Key Less (TKL) si intende riferirsi a una tipologia di tastiera in cui non è presente il classico tastierino numerico. Questa categoria è molto apprezzata da utenti più avvezzi al gaming piuttosto che alla scrittura o che hanno particolari esigenze di spazio nella propria postazione. Infatti, questa loro caratteristica, le rende molto più piccole e “discrete” delle comuni tastiere Full Key. Nonostante questo, nella maggior parte dei modelli, non mancano i tasti programmabili per le macro, la multimedialità e scelte rapide come nei modelli tradizionali. Andiamo ad analizzare alcuni modelli, scelti e provati, che vi consigliamo per qualità costruttiva, retroilluminazione e presenza del layout tasti in italiano.

COOLER MASTER MASTERKEY PRO S

Sorella minore della serie “MasterKeys PRO” di Cooler Master (che comprende anche la MasterKeys PRO L e MasterKeys PRO M) offre tutte le caratteristiche indispensabili se si cerca una tastiera TKL senza compromessi. La MasterKeys PRO S possiamo definirla come l’evoluzione al precedente modello di punta TKL di casa Cooler Master, la Novatouch TKL, della quale conserva il design. È presente la retroilluminazione, White o RGB.

Il design, il posizionamento dei tasti e il classico profilo Cherry la rendono comoda e ricca di stile. Il telaio è di ottima qualità, la plastica solidissima e robusta non dà per niente la sensazione di un prodotto economico. Il peso della tastiera, circa 1kg, e la presenza nella parte inferiore di quattro piedini in gomma ben aderenti fanno sì che la tastiera rimanga ben posizionata sulla nostra scrivania. Sono presenti dei piedini per la regolazione dell’inclinazione. Unica pecca il cavo di connessione che, pur essendo di ottima fattura, rivestito, con placcatura in oro dei contatti, presenta, nell’estremità di collegamento alla tastiera, una strana curvatura a L che può risultare scomodo per alcune configurazioni.

La MasterKeys PRO S monta tasti Cherry MX Red, Blue o Brown, a seconda delle vostre preferenze. Il nostro modello in particolare monta i Cherry MX Brown che si rivelano un ottimo compromesso per scrittura e gaming. Hanno una resistenza alla pressione intermedia, circa 45g, una corsa di 4mm con attuazione a 2mm: insomma, dei classici cherry brown. Ci aspettavamo di trovare un poggia-polsi che però non è incluso nella confezione. Un vero peccato soprattutto per gli amanti della scrittura per cui poteva rivelarsi un valido aiuto.

Altra peculiarità, la retroilluminazione che dà il meglio di sé nella versione RGB. Cooler Master ha riprogettato per questa tastiera tutta la parte interna del prodotto, in modo tale da ottenere un’illuminazione dinamica omogenea inserendo dei materiali riflettenti nella parte posteriore per facilitare il passaggio della luce colorata e migliorando la stampa dei tasti stessi sui keycaps. Diverse inoltre le animazioni e le combinazioni di colori possibili per la retroilluminazione. Il tutto può essere gestito direttamente da tastiera tramite combinazione di tasti oppure tramite il software distribuito dall’azienda che ci permetterà di impostare una nostra colorazione personalizzata su ogni singolo tasto oppure usufruire dei profili creati da altri utenti.

Non sono presenti tasti dedicati per le varie funzioni: tutte le funzionalità legate alla gestione delle macro e ai cambi d’illuminazione sono legate all’uso del tasto FN e di quelli funzione nella parte alta, oltre a 1, 2, 3, 4 per i quattro profili predefiniti. I tasti F1 F2 F3 F4 gestiscono la retroilluminazione della tastiera, le combinazioni di colori e gli effetti di animazione. I tasti da F5 a F8 gestiscono la velocità di transizione degli effetti, il tasto F9 disattiva il tasto Windows, i tasti F11 e F12 gestiscono le macro mentre i tasti INSERT, HOME, PAGEUP, PAGEDOWN, CANC, FINE gestiscono la parte multimediale. La gestione delle macro avviene su tastiera, che comunque permette la creazione di macro molto lunghe e complesse grazie all’implementazione della CPU ARM Cortex M3.

La tastiera è senza dubbio consigliata a chi non ha particolari esigenze di scrittura e può accontentarsi dell’assenza del tastierino numerico, a chi cerca una tastiera gaming solida, senza particolari compromessi e non ha molto spazio a disposizione nella propria postazione.

DIMENSIONI 359 X 130.8 X 39 mm
TASTI

 

88
POLLING RATE 1000 MHz
REPEAT RATE 1x/ 2x/ 4x/ 8x
RESPONSE RATE 1ms
ANTIGHOSTING SI
MCU 32bit Arm Cortex M3
MEMORIA

 

512kb
LUNGHEZZA CAVO 150cm
COLORE LED White – RGB
PESO 930 g

DREVO CALIBUR 72 Key

Se cercate una soluzione ancora più estrema in termini di compattezza, senza neanche l’ingombro del cavo sulla scrivania, allora probabilmente la vostra scelta potrebbe ricadere sulla tastiera di casa Drevo. Questa azienda, conosciuta principalmente per la produzione di HDD e SSD, ci ha stupito con questo suo prodotto, dal prezzo estremamente competitivo e le caratteristiche davvero interessanti.

Anche in questo caso ci troviamo difronte un modello TKL ma con solo 72 tasti (viene eliminata la fila di tasti F superiormente, alla quale si accede tramite combinazione dei tasti FN su 1 2 3 4…). Gli Switch meccanici non sono prodotti da Cherry ma direttamente da Drevo e sorprendentemente, al tatto e alla pressione, si presentano ugualmente validi conservando le caratteristiche a seconda del colore scelto (possibilità di scelta tra Switch red, blue, brown e black). Il profilo dei tasti stessi ricorda quello Cherry anche se l’estrema compattezza non è un punto a favore per il comfort e la precisione nella digitazione, anche se, come abbiamo già specificato, si tratta di soluzioni rivolte all’utilizzo in ambito gaming. La costruzione del prodotto non è delle migliori (inferiore a quella della MasterKeys PRO S) anche se ad un prezzo del genere è difficile trovare di meglio.

La retroilluminazione è RGB, con possibilità di gestione tramite software o direttamente da tastiera tramite scorciatoie. Molto valida, ben omogenea anche se con qualche sbavatura presente, ma nulla di trascendentale. Anche in questo caso è possibile impostare un colore diverso per ogni tasto.

Punto a favore di questa tastiera è sicuramente la possibilità di connettersi tramite Bluetooth 4.0 fino a 3 dispositivi con copertura fino a 10 metri. Si può cambiare modalità di connessione da USB a Bluetooth tramite un piccolo interruttore posto sul retro della tastiera. La batteria, agli ioni di litio, ha una durata fino a 20H con possibilità di ricarica e contemporaneo utilizzo, tramite USB. Nonostante sia una tastiera Bluetooth il tempo di risposta e la reattività in game come in scrittura è sorprendente, non perde mai un colpo!

La tastiera è consigliata a chi cerca un prodotto buono, affidabile, senza spendere una fortuna e che abbia l’esigenza di spazio e di evitare l’ingombro dei cavi. Disponibile nelle colorazioni Nera o Bianca

DIMENSIONI 348 x 101 x 36 mm
REQUISITI WINDOWS 10

MacOS 10.10 o superiore

TASTI 72
CONNETTIVITA’ USB

BLUETOOTH 4.0 (ANDROID 4.4 o superiore; IOS 7.0 o superiore)

ANTIGHOSTING SI
MATERIALE KEYCAPS ABS
COLORE LED RGB
PESO

 

600G
DIMENSIONI CAVO 180cm

MASTERKEYS PRO M

Se la vostra intenzione invece è quella di non rinunciare alla compattezza ma neanche alla comodità del tastierino numerico la MasterKeys PRO M è la scelta più indicata. Anche se non rispetta la definizione di tastiera TKL dato che è dotata del tastierino numerico, la MasterKeys PRO M conserva tutte le caratteristiche della sorella minore di cui abbiamo già discusso, compresa l’elevata compattezza. Per il resto è praticamente identica al modello precedentemente esaminato: qualità costruttiva eccellente, retroilluminazione premium, Switch Cherry MX Red, Blue, Brown, profilo tasti comodissimo, solidità e robustezza.

Anche in quanto a funzioni, gestione retroilluminazione e macro è identica alla sorella minore. La presenza del tastierino numerico la rende più completa e più indicata a chi ne fa un utilizzo più da “ufficio” o si dedica parecchio alla scrittura piuttosto che al gaming. Purtroppo anche in questo modello manca il poggia-polsi. Il cavo in questo caso non ha la strana curvatura a L della MasterKeys PRO S e la gestione dello stesso è facilitata dalla presenza di canaletti passacavi sul retro della tastiera, come sulla sorella maggiore MasterKeys PRO L.

La scelta di implementare il tastierino numerico pur senza modificare le dimensioni rispetto al modello TKL, ha imposto a Cooler Master il dover rinunciare ad alcuni tasti molto utili quali le frecce direzionali e quelli INSERT, HOME, PAGEUP, PAGEDOWN, CANC, FINE alla quale si può accedere tramite combinazione di tasti FN + tasti del tastierino numerico.

La MasterKeys Pro M risulta essere una soluzione rivolta ad un’utenza sicuramente più consapevole, data la mancanza dei tasti direzionali specifici e il prezzo, non proprio accessibile.

DIMENSIONI 377 X 141 X 39 mm
TASTI

 

88
POLLING RATE 1000 MHz
REPEAT RATE 1x/ 2x/ 4x/ 8x
RESPONSE RATE 1ms
ANTIGHOSTING SI
MCU 32bit Arm Cortex M3
MEMORIA

 

512kb
LUNGHEZZA CAVO 150cm
COLORE LED White- RGB
PESO 1029 g

Questi sono secondo noi i modelli TKL migliori, per rapporto qualità-prezzo, qualità costruttiva, retroilluminazione e fondamentalmente per la presenza del layout italiano. Esistono in commercio anche altre soluzione TKL, con qualche caratteristica in meno o con layout internazionale, di cui vi lasciamo il link per l’acquisto.

ALTRE OPZIONI 

DREVO EXCALIBUR 84KEY

Rispetto alla Calibur 72Key mantiene la fila di tasti F, un corpo in metallo molto più solido e l’utilizzo degli Switch di tipo Cherry MX. Manca il Bluetooth 4.0 e il layout è US.

LOGITECH G PRO

Anche la Logitech presenta il proprio modello TKL, nella quale vengono implementati la retroilluminazione RGB, un design accattivante progettato per i gamers. Gli Switch sono di proprietà Logitech, i RomerG, molto simili ai Cherry MX Brown. Il layout è soltanto Internazionale.

HYPERX ALLOY FPS PRO

HyperX tenta di conquistare il mercato delle periferiche da Gaming con la sua nuova proposta in campo tastiere. La HyperX Alloy FPS PRO è una TKL progettata per il gaming, con un’ottima costruzione, design ricercato e Retroilluminazione Rossa, che insieme al colore Nero dell’intera tastiera, richiama i colori tipici dell’azienda. Il prezzo è competitivo anche se la presenza della sola retroilluminazione rossa e del layout US non la rende la nostra preferita.

CORSAIR K65 RAPIDFIRE E LUX

Tastiere TKL che si differenziano soltanto per gli Switch utilizzati (Cherry MX Brown per la Rapidfire e Red per la Lux). Illuminazione RGB a 16milioni di colori, molti tasti funzione dedicati, poggia-polsi incluso. Possibilità di personalizzare la retroilluminazione tramite software dedicati. Ingresso USB dedicato, Layout Italiano. Il design non proprio accattivante, le dimensioni con il poggia-polsi (removibile) diventano un po’ grandicelle per una scrivania a basso profilo.

Per questo articolo sulle TKL Keyboard è tutto. Speriamo davvero di esservi stati di aiuto nella scelta della tastiera più adatta a voi. Condividete l’articolo sui vostri social e con chiunque possa trovarlo utile. Non dimenticate di passare dalla nostra pagina Facebook per rimanere sempre aggiornati.

Saluti, lo staff.

Sono presenti link non funzionanti nell'articolo? Segnalalo tramite commento, grazie della collaborazione

Informazioni sull'autore

LucaH2

CEO e Fondatore di questo blog, sono un perito industriale capo-tecnico specializzazione Chimica, ma amo la tecnologia. Sono un appassionato di tutte le novità tecnologiche, con abbastanza esperienza sui sistemi di rete, hardware e software.

Oltre alla tecnologia un’altra grande passione sono le auto e le competizioni, ho abbastanza esperienza nella realizzazione e progettazione di vetture monoposto e biposto.

Categorie

Commenti Recenti