Guide Linux

[GUIDA] Come creare un file XOrg con le risoluzioni desiderate su Linux!

In questi giorni, dopo l’acquisto di un nuovo PC da me assemblato, cercavo proprio una bella distro Linux da configurare e piantare come una quercia secolare sul mio Hard Disk. La ricerca, fino ad ora, mi ha portato ad Ubuntu Mate 14.04.02 LTS. Per ora mi trovo bene. Ma ho dovuto effettuare diverse configurazioni manuali un pò lunghe, causa mio hardware un pò particolare (proprietario e a volte sconosciuto).

Una tra le tanti configurazioni in cui mi sono andato a infiltrare, è stata quella del monitor. Non riconosciuto (direi quasi giustamente) da nessuna distro Linux. Per impostarlo, ho dovuto configurare Xrandr e X.org, tutto manualmente. Ecco come fare!

NOTA: L’operazione quì descritta, se non ben effettuata, potrebbe ridurvi (momentaneamente) la visualizzazione del monitor ad un triangolo isoscele. Di conseguenza, seguite al 100% le istruzioni.

Xrandr: ecco come configurarlo

Prima di tutto, dobbiamo testare la risoluzione desiderata per verifiare che funzioni. Per farlo, useremo un protocollo di comunicazione del server XOrg, ovvero Xrandr. Aprite un terminale e scrivete:

sudo cvt

vi spunteranno diverse scritte. Se ad esempio volete testare una 1440×900, dovete scrivere:

sudo cvt 1440 900

vi spunterà qualcosa di simile:

cvt

i valori che vedete sono le configurazioni da inserire su XOrg per impostare e tenere correttamente la risoluzione scelta. Fatto ciò, scrivete:

xrandr | grep connected

vi usciranno le connessioni video attive. Nel mio caso, sarà VGA1 dato che ho il monitor collegato alla VGA. Se avete una HDMI, sarà diverso. Ma è importante ricordare quale uscita è attiva. Procediamo, per testare le risoluzioni, con:

xrandr –newmode “1440x900_60.00”  106.50  1440 1528 1672 1904  900 903 909 934 -hsync +vsync (dove il testo dopo “newmode” sarà quello che vi spunterà su cvt. Non copiate questi valori! I vostri);

xrandr –addmode VGA1 “1440x900_60.00” (dove il testo dopo VGA1 sarà la parte iniziale della vostra modeline | nel mio caso è VGA1, nel vostro potrebbe essere HDMI o altro. Eseguite quindi xrandr | grep connected per saperlo);

xrandr –output VGA1 –mode“1440x900_60.00” (al solito, mettete la parte iniziale della modeline).

Ta da! Avete la vostra risoluzione desiderata e si vede bene? Perfetto! Ma adesso dobbiamo impostarla e memorizzarla per sempre, questo è soltanto momentaneo.

XOrg: creiamolo e configuriamolo!

Per motivi davvero ignoti pure ai programmatori di XOrg stesso (ironicamente parlando), spesso capita che il file XOrg non venga nemmeno creato. Come nel mio caso. Quindi creiamolo con:

sudo pluma /etc/X11/xorg.conf (al posto di pluma inserite il vostro editor testo preferito)

Si aprirà il file appena creato.

configurazione xorg
Il mio XOrg. Ecco la mia configurazione!

Incollategli dentro:

Section "Screen"
  Identifier "Personalizzato"
  Monitor    "MonitorPersonalizzato"
  SubSection "Display"
    Modes "1280x1024_75.00"
  EndSubSection
EndSection

Section "Monitor"
  Identifier "MonitorPersonalizzato"
  Modeline "1280x1024_75.00"  138.75  1280 1368 1504 1728  1024 1027 1034 1072 -hsync +vsync
EndSection

ma sostituite “Modes” con la parte iniziale della vostra modeline, invece su “Modeline” inserite tutta la vostra stringa presa da cvt. Fatto ciò, salvate e riavviate. Avrete la vostra risoluzione preferita a portata di mano sia all’avvio di sistema che nelle impostazioni del monitor 🙂

P.S.: Per maggiori informazioni, date un’occhiata quì.

Sono presenti link non funzionanti nell'articolo? Segnalalo tramite commento oppure mandaci un Email a Info@desktopsolution.org

Hai bisogno di aiuto? Scrivi il tuo problema sul nostro Forum, i nostri moderatori ti aiuteranno.

Perché sul Forum? - Perché è più facile da gestire molte richieste di aiuto.
Grazie della collaborazione

Informazioni sull'autore

LucaH2

CEO e Fondatore di questo blog, sono un perito industriale capo-tecnico specializzazione Chimica, ma amo la tecnologia. Sono un appassionato di tutte le novità tecnologiche, con abbastanza esperienza sui sistemi di rete, hardware e software.

Oltre alla tecnologia un’altra grande passione sono le auto e le competizioni, ho abbastanza esperienza nella realizzazione e progettazione di vetture monoposto e biposto.

Categorie

Commenti Recenti